19
Ott

Cosa vuole davvero una donna dal proprio parrucchiere?

Sarà soddisfatta? Si sentirà davvero bene, a suo agio, appagata dal risultato? Quale parrucchiere non si è mai interrogato sulla soddisfazione delle proprie clienti? Perché è questo uno degli snodi centrali su cui ogni professionista dovrebbe soffermarsi a riflettere prima o poi, rivedendo le priorità del proprio lavoro, e cercando di specializzarsi sempre più non solo nella lettura delle tendenze, nella competenza tecnica, ma nella sintonia che lega ogni donna al suo parrucchiere di fiducia.

Oltre al look c’è di più

Quale è infatti l’autentico bisogno di ogni donna nel momento in cui entra dal parrucchiere? La voglia di cambiare look, la necessità di ripensare i propri capelli tra tagli, colori, hair style che sappiano adattarsi al momento e alle esigenze. Tutto corretto, tutto attuale. Ma c’è di più, un bisogno spesso sotterraneo e sottinteso, che ogni bravo parrucchiere deve saper cogliere e declinare caso per caso, adattandosi ogni volta alle esigenze della cliente. Raggiungere la perfetta sincronia con i desideri non richiesti delle donne è il segreto di ogni bravo parrucchiere, non sempre facile, non sempre scontato, eppure la vera chiave di tutta la professione. 

Un valore aggiunto unico

C’è infatti di più oltre alle mode e alla perfetta realizzazione di pieghe, tinte e trattamenti per capelli. C’è una parte segreta di desideri e bisogni che renderà davvero importante ascoltare e interpretare la volontà della cliente. Solo così un professionista saprà conferire al proprio lavoro quel valore aggiunto unico, l’autentico tocco di perfezione capace di segnare la vera soddisfazione. Si realizzerà allora una miscela di abilità, talento e un pizzico di intuito, la ricetta capace di rivelare il sentire interiore di ognuna, e di far scattare la magica sintonia con il parrucchiere.

Quello che le donne non dicono

Non è solo questione di capelli, ma di interiorità. Hair style significa il più delle volte voglia di raggiungere un’immagine che soddisfi ogni donna nelle proprie aspettative su se stessa. I capelli raccontano, e trasformano. Che si tratti di apparire in ordine, perfette per un meeting sul lavoro, attraenti e irresistibili per chi le ama, che sia necessario rafforzare la propria autostima per rinvigorire la propria voce interiore, oppure cambiare per ripartire più sicure di prima. Ogni donna lo sa, e ogni parrucchiere con lei: è la capacità di interpretare i bisogni non detti a rendere unico il rapporto con il proprio hair stylist.

Questione di perfezione

Ecco allora che quella del parrucchiere diventa una vera e propria missione. Sarà lui a dover intercettare, percepire, inseguire e cercare di realizzare i desideri non svelati di ogni donna. E ognuna, lo sa bene il professionista, è diversa dalle altre. Unica come i suoi capelli, che di volta in volta seguiranno non tanto le tendenze, quanto un’armonia fatta di cura, attenzione e intese. A ogni donna, il suo ritratto d’artista: che si tratti di tagli, colori, pieghe, ogni riflesso, volume, forma e tipologia di capello incontrerà l’unicità di ogni cliente, valorizzando ogni viso, ogni bellezza e ogni obiettivo. Rendendo ogni donna speciale e perfetta, proprio come vorrebbe sentirsi tutte le volte che uscirà dal suo parrucchiere.